ELICHE, LANTERNE E MUSICA
ELICHE, LANTERNE E MUSICA

ELICHE, LANTERNE E MUSICA

Dopo la prima edizione di successo realizzata nel 2018, tornerà quest’anno “Eliche, lanterne e musica XXL”, la manifestazione promossa nel parco dei Renai, dalla Fondazione   Cure2Children e dall’associazione signese Pollicino.  Ben 4 giorni di musica, eventi e solidarietà in supporto ai bambini con tumori e gravi malattie del sangue, indipendentemente da etnia, religione o regione geografica. A presentarla in anteprima a BisenzioSette, sono stati Roberto Valerio, membro del consiglio direttivo di Cure2Chidren, Beppe Bonardi e Matteo Mannelli, rispettivamente presidente e vicepresidente di Pollicino. «L’iniziativa – hanno spiegato – si terrà il 15, 16, 17 e 18 settembre nel parco dei Renai. I primi due giorni l’apertura della festa sarà alle 17 con intrattenimenti musicali ed il circo nero (nella serata del 16) mentre sabato 17 e domenica 18 si terranno gli eventi principali con tante attrazioni per grandi e piccini a partire dalle 9. Vi saranno giocolieri di strada, musica e piccoli spettacoli, la mostra con falchi ed altri rapaci, la possibilità per i bambini di montare a cavallo, la grande fattoria con mucche, asini, caprette, cicogne ed altri simpatici animali. Saranno presenti, ancora, il planetario digitale, il tiro a segno eventi di magia e tanto altro». Non solo: il gruppo storico dei Vigili del Fuoco attrezzerà un’area di svago per tutti i bambini e vi saranno altri stand delle altre Forze Armate coinvolte. «Sabato alle 10 – hanno poi annunciato gli organizzatori – si svolgerà un momento istituzionale, alla presenza del Questore di Firenze e del sindaco di Signa, finalizzato ad evidenziare l’importanza dell’evento benefico in favore dei bambini con tumori ed altre malattie gravi e verrà svolta la commemorazione del maresciallo Zelindo Pancani, pioniere dell’aviazione durante la Grande Guerra, tre volte medaglia di bronzo al Valor militare. Al termine vi sarà la presentazione del libro “Io riuscirò a volare” alla presenza della disegnatrice Celeste Ticci, il cui ricavato è interamente destinato alla missione di Cure2Children». Tra gli eventi più attesi e di maggior successo durante l’edizione del 2018, tornerà anche il volo in elicottero. «Da anni, attraverso la Pollicino Onlus – ha aggiunto Bonardi – il nostro spirito è sempre stato quello di lavorare per fare qualcosa di concreto. Per questo non potevamo che rispondere con entusiasmo alla proposta di Cure2Children, stiamo mettendo tutto il nostro impegno per realizzare una bella iniziativa ed ora confidiamo in una grande partecipazione oltre, ovviamente, nel bel tempo, trattandosi di una manifestazione che si svolgerà all’aperto». Entusiasta anche Roberto Valerio: «Fin dalla costituzione di Cure2Children, avvenuta 15 anni fa, Beppe Bonardi è stato sempre un importante “ambasciatore della provvidenza”, credendo fin da subito negli obiettivi della nostra realtà e per questo non posso che essere pienamente soddisfatto di tornare a collaborare con lui e con l’associazione Pollicino che si occupa a tutto tondo dei bisogni del territorio della comunità signese, avendo da sempre uno sguardo lontano.  La nostra è un’organizzazione che guarda oltre i confini – ha proseguito – promuoviamo studi clinici in Paesi emergenti, nei quali vive l’80% dei bambini del pianeta. All’inizio abbiamo avuto un po’ di difficoltà, sembrava impossibile curare bambini oncologici in paesi poveri, ma abbiamo avuto la fortuna di incontrare persone e associazioni che ci hanno creduto quanto e più di noi. Tra loro c’è Beppe Bonardi che con Pollicino è stato da subito al nostro fianco». L’iniziativa è pienamente sostenuta dall’amministrazione comunale: «Si tratta di una grande manifestazione davvero lodevole – ha commentato il sindaco Giampiero Fossi – promossa da due realtà sociali importanti. Nel novembre scorso accolsi in Comune  Maria Beatrice Rosadoni, nipote di Pancani e Fabio e Giovanni, volontari di Cure2Children che si erano prodigati nelle ricerche sulla figura di Zelindo. Per questo sono davvero felice di poter dar vita, nell’ambito della manifestazione ai Renai, anche al Memorial dell’aviatore signese». 

Non c’è dubbio: a settembre vi saranno quattro giorni per sorridere e, soprattutto, fare del bene verso chi ha bisogno di tutti noi.