Giovanni Vettori

E’ nato a Firenze il 6 aprile 1936.

 

Biografia

Il suo percorso in ceramica inizia nel 1948 nella scuola "Villaggio Scolastico  Artigiano'' di Signa, dove inizia a lavorare al tornio Nel 1950 Ia sua prima esperienza di lavoro, presso la Ceramica Zecchi, come decoratore.
Negli anni '60 svolge la sua attività presso la Ceramica Pugi, dove segue I'amico Borgini e riceve nuovi stimoli dalla conoscenza d'artisti come i fratelli Cartei, pittori e scultori.

Dal 1960 ha diverse esperienze artistiche: affascinato dall’ arte Oceanica e Africana, Vettori si misura con la scultura di legno e in pietra arenaria.

Durante gli anni 1970 I'artista fiorentino cambia Iuogo di lavoro presso le ceramiche "Giraffa''.
lnizia il suo percorso di modellatore e dal 1970 al 1980, sperimenta la sua ricerca sugli smalti a monocottura.

il 1980 è l'anno delta svolta decisiva: purtroppo è obbligato ad abbandonare il suo grande amore, la ceramica. Si occupa di falegnameria, dedicandosi anche al restauro di mobili antichi.

Nel'1986 è assunto in qualità di insegnante, presto la scuola di ceramics della Provincia di Firenze, dove Vettori insegnerà per dieci anni fino al 1996 l’ arte di modellare e smaltare.

Questi sono gli anni delta maturità durante la quale Giovanni Vettori si procurerà nuovi stimoli nella ricerca  di smalti e forme.

Dedica il suo tempo libero alla pittura e scopre il secondo grande amore: la poesia. In seguito frequenta corsi di poesia e, nell'occasione, conduce alcuni dei più importanti poeti italiani come Luzi, Bigangiari, Loi ed altri.

Nel 1997 la sua prima mostra, che si tiene presso la Sala Consiliare del Comune di Signa, riceve un grande successo.
Nello stesso anno realizza un grosso stemma in terracotta e arreda con ceramiche I'atrio del ristorante Tre Corone'' presto Villa Castelletti a Signa.

Nel mese di giugno del 1998 Giovanni Vettori : scelto per prendere parte all'esposizione ''la festa delta ceramica'' a Montelupo Fiorentino: nello stesso anno due tra le sue opere sono scelte per un'esposizione a Sesto Fiorentino, nella quale I'artista espone vicino a nomi prestigiosi quali Ettore Sottsass, Matteo Thunn, Giò Ponti.
Ancora nel 1998 Vettori tiene un'esposizione personale a Montelupo Fiorentino, presso il centro direzionale-culturale del museo della città, e progetta delle fontane per esterni. Uno dei prototipi : donato at Comune di Montelupo fiorentino.

Nel Novembre del 1998| partecipa all esposizione dei "salon de Peinture et Sculture de I'ALM a Maromme / Francia). Una sua opera si trova presso il ''Bureau : la Marie de Maromme '' Nel marzo 1999 per I'inaugurazione della nuova sala Consiliare di Signa realizza un cristo modellato in terracotta ed un gran piatto ("lcaro cadente"). A quella data realizza anche lo stemma in terracotta del Comune di Signa esposto nella sala della Giunta presso il palazzo comunale.
Nel giugno del 1999 ; invitato a partecipare alla festa della ceramica, dove   espone alcune opere.
Settembre 1999 si svolge una mostra personale a Villa Bello Sguardo 'caruso'' Nel giugno del 2000 : invitato alla Festa della Ceramica del Comune di Montelupo, dove espone delle opere realizzate per la mostra "Omaggio a Picasso". Nello stesso contempo, partecipa al Concorso per la progettazione d'arredi urbani e una fontana per il Parco Urbano dell'Ambrogiana nel comune di Montelupo Fiorentino. E' selezionato nei primi tre artisti.

Nell'agosto del 2000 espone alcuni pezzi presso il museo di Palazzo Trabia nel Comune di Santo Stefano di Camastra in Sicilia.
Nell'ottobre del 2000, presso l'Azienda di Agriturismo " Campo del Monte'' nel Comune di terranova Bracciolini, espone ceramiche allegoriche sulla vendemmia.

Nel giugno del 2001 in occasione della Festa della Ceramica di Montelupo Fiorentino è invitato dalla ''Associazione Culturale Fornace Pasquinucci'' in località Capraia a partecipare ad una mostra collettiva con una selezione di sette artisti fra i quali Borgini, Manzi e Stacciali.

Nel settembre del 2001 realizza l'opera "la Vela'' che è stata posta nel Parco Dello Stato Libero dei Renai nel Comune di Signa in Provincia di Firenze.

Nell'Aprile dei 2002 realizza l'opera in bronzo " Monumento a Pippo'' raffigurante un cane, compassionata dal sig. rag. Giovanni Paoli, collocata in località Torre del Lago nel Comune di Viareggio, di fronte a "villa Puccini".
Sono in corso d'opera di realizzazione quattro grossi pannelli in ceramica con temi allegorici al lavoro, per una superficie complessiva di otto metri quadrati.

Nel Marzo 2003 presenta presso il Comune di Prato il plastico per la realizzazione di una fontana all'interno di un giardino pubblico in un progetto di riqualificazione delle mura di Prato.

Nell'Aprile 2003 realizza una composizione decorativa di una superficie di tre metri quadrati collocata ad una facciata di un complesso turistico "il Borgo'' presso Villa Castelletti nel Comune di Signa in Provincia di Firenze Nell'ottobre del 2004 presso il Comune di Lastra a Signa si è svolta la mostra personale con esposizione della ultime opere realizzate.
Nel dicembre del 2005 presso il Comune di Vico Odessa è Stato invitato ad una mostra collettiva sul tema delta natività.
Nel Gennaio del 2006 alcune opere sono state acquisite dalla "Società Seno Jewelry LLc/lppolita 259 West 30th Street, 10th floor, New York, NY 10001" ed esposte presso la collezione privata della stessa.
Nel Giugno del 2006 partecipa ad una mostra collettiva in Francia presso la cittadina di Portovecchio (Corsica).
Alcune sculture e ceramiche artistiche di Vettori sono collocate presso gli uffici della Provincia di Firenze.

 

 

Bibliografia

 

  • http://maestrogiovannivettori.myblog.it/