Giovanni Gagliardi

Giovanni GAGLIARDI, pittore e restauratore fiorentino, col fratello Pietro dipinse numerose opere in Firenze, Pisa e Roma

Una tela, raffigurante la Vergine tra i santi Filippo Benizi e Giuliana (1890), è conservata nella chiesa di Monte Berico

Un quadro, con un suo ritratto realizzato dal fratello, è esposto a Palazzo Braschi - Museo di Roma

Giovanni Gagliardi (1905): L'arcivescovo di Rouen, figlio del ministro Colbert, in compagnia di Pontcarré, presidente del parlamento locale, visita Saint- Yon. Questa proprietà situata in un sobborgo di Rouen ospita i Fratelli dal 1705: noviziato, convitto, correzionale, casa madre... Qui morirà il Santo Giovanni Gagliardi (1905): L'arcivescovo di Rouen, figlio del ministro Colbert, in compagnia di Pontcarré, presidente del parlamento locale, visita Saint- Yon. Questa proprietà situata in un sobborgo di Rouen ospita i Fratelli dal 1705: noviziato, convitto, correzionale, casa madre... Qui morirà il Santo

Giovanni Gagliardi (1901): Giovanni Battista DE LA SALLE distribuisce il pane ai poveri nel terribile inverno 1684-85. Questo quadro di fattura classica mette in rilievo, al centro, il gesto del dono accompagnato dal movimento delle mani.

 

Giovanni Gagliardi (1901): nel giugno 1686, a Reims, Giovanni Battista DE LA SALLE e dodici Fratelli emettono per la prima volta il voto di obbedienza. Il giorno seguente rinnovano la cerimonia nel santuario di Notre Dame de Liesse, vicino Laon

 

 

 

 

 

Giovanni Gagliardi (1901): prima scuola dei Fratelli a Paris, rue Princesse, nella parrocchia di S. Sulpizio. Il parroco, M. de La Chétardye visita la scuola. Uomo di grandi qualità ebbe relazioni animate col Fondatore che aiutò, e poi avversò; aveva una forte tendenza a immischiarsi nelle cose interne dell'Istituto.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Giovanni Gagliardi (1906): I'ultima benedizione di Giovanni Battista DE LA SALLE morente ai suoi Fratelli.

                                                   

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Una terza grande tela, del 1600, proviene dall'ex convento dei Frati Minori Cappuccini, (attualmente Casa di Preghiera "EMMAUS"), rappresenta S. Francesco, S. Bonaventura e, situata più in alto la Madonna tra feste di angeli. Necessita di un urgente restauro.

 

 

 

 

 

 

 

 

Vi è un dipinto raffigurante l'Immacolata Concezione, opera di Giovanni Gagliardi, che la dipinse nel 1890. Nella cappella di destra della crociera vi è un crocefisso di cartone romano, a tutto tondo, a grandezza naturale e di autore ignoto. Nella prima cappella di destra vi è un dipinto raffigurante il Beato Andrea Conti realizzato nel 1893 dal Cavicchia, pittore bagnorese.

 

 

 

 

 

 

 

Qui sotto riportiamo due raffigurazioni del Gagliardi Presenti nella Pieve di Signa: